Future Built on Knowledge

Con HIT anche le imprese high-tech trentine a Slush 2017

novembre 30, 2017

Chino e 2Aspire partecipano con Hub Innovazione Trentino alla delegazione italiana, presente al più importante evento europeo per le tecnologie digitali

Helsinki ancora una volta ospita a Slush oltre 20.000 partecipanti, più di 2.500 startup e 1.500 investitori privati, confermandosi il principale appuntamento europeo per il mondo dell’imprenditorialità digitale e l’innovazione tecnologica nel settore informatico.

Hub Innovazione Trentino (HIT) è presente all’iniziativa con un proprio stand e uno spazio nel programma per un intervento, invitata ed ospite dell’Ambasciata d’Italia in Finlandia. Ciò ha reso possibile a due startup trentine estremamente promettenti ed in crescita come Chino e 2Aspire di cogliere l’opportunità unica di raggiungere il pubblico globale, confrontarsi con la comunità tecnologica con la possibilità di costruire opportunità di nuovo business con le principali aziende del settore e gli investitori privati.

Le due aziende sono cresciute all’interno del sistema trentino della ricerca e dell’innovazione, la prima creata da ex dottorandi dell’Università di Trento, la seconda da tecnologie sviluppate all’interno della Fondazione Bruno Kessler, successivamente accelerate e ospitate presso gli spazi di HIT che, grazie alle proprie connessioni nazionali e internazionali, ha permesso loro di poter partecipare ad un evento di questa portata.

Chino ormai è una PMI affermata da qualche anno e sviluppa prodotti informatici per grandi imprese ed enti pubblici tramite la realizzazione e commercializzazione di una piattaforma per l’immagazzinamento dei dati informatici e la loro privacy e protezione, tema sempre più cruciale in particolar modo in ambito sanitario. Nel corso degli anni, Chino ha ricevuto numerosi premi nazionali ed internazionali (Idea Challenge EIT Digital) e partecipa attivamente a progetti europei con grandi industrie internazionali.

2Aspire, di più recente costituzione, vincitrice nel 2016 del premio D2T di Trentino Sviluppo, ha come offerta di business la realizzazione di sistemi informatici per la protezione automatica contro l’adulterazione non autorizzata di programmi (es. controllo di licenze). L’idea innovativa consiste in una contromisura mirata a identificare e bloccare attacchi che vogliano modificare e adulterare dei programmi software.

La delegazione trentina, insieme a tutti i partecipanti nazionali, è stata ricevuta dall’Ambasciatore italiano in Finlandia, Gabriele Altana, per poi tuffarsi nell’intensa attività di lezioni esperte, networking e incontri programmati con investitori e tutor, anche all’interno del Focal Point Italia per gli Acceleratori/Incubatori organizzato da I ICE Agenzia, in collaborazione con l’Ambasciata d’Italia a Helsinki, nell’ambito delle attività promozionali a sostegno delle startup italiane.