Future Built on Knowledge

FBK*AI 2018: il calendario dei principali eventi

dicembre 20, 2017

FBK dedica l’anno all’Intelligenza Artificiale anche attraverso una serie di eventi divulgativi, a partire dalla VI Bruno Kessler Lecture 2018 con Piero Angela

Piero Angela, il massimo divulgatore scientifico italiano, sarà l’ospite della VI Bruno Kessler Lecture, il 19 marzo (*** POSTICIPATA AL 21 MAGGIO***) e terrà a FBK Povo una lectio dedicata a come la tecnologia ha modificato e modifica la società, partendo proprio dall’intelligenza artificiale.

Sarà poi la volta di due eventi scientifici – con speciali sessioni divulgative aperte al pubblico – di altissimo livello:

  • il primo “The Pleasure of AI Research” il 9 e 10 aprile 2018 celebrerà i 30 anni di ricerca (tra IRST prima e FBK poi) nell’intelligenza artificiale, riunendo il “gotha” della ricerca internazionale: si parte da Wolfgang Wahlster e Barbara Grosz, per arrivare a grandi studiosi italiani quali Cristiano Castelfranchi e Rino Falcone. Un’occasione unica che porterà a Trento una riflessione nazionale e internazionale sullo stato dell’arte nell’ambito dell’intelligenza artificiale e delle sue varie applicazioni, dalla tecnologia alla finanza. Sarà anche l’occasione per un saluto e momento di ringraziamento pubblico che la comunità degli studiosi dell’intelligenza artificiale dedicherà a Oliviero Stock, già direttore di IRST tra i pionieri dell’intelligenza artificiale in Italia e oltre.
  • il secondo appuntamento è con AI*IA 2018 – Conferenza dell’Associazione Italiana per l’intelligenza artificiale dal 18 al 23 novembre 2018. Dopo 30 anni torna a Trento la conferenza dell’Associazione che oggi conta circa 900 associati; essa promuove lo studio e la ricerca sull’intelligenza artificiale attraverso un evento annuale, borse di studio, gruppi di ricerca, la rivista omonima e, più in generale, coordinando l’attività nel settore in Italia. Tra i presidenti storici dell’Associazione anche Oliviero Stock e Luigia Aiello, ex direttori di IRST. Tra gli eventi collaterali alle sessioni scientifiche, è previsto  anche un grande evento pubblico dedicato soprattutto alle scuole.

FBK pone infine come sempre grande attenzione alle nuove generazioni e allo sviluppo della carriere dei giovani talenti ed è proprio a loro che dedica il programma di dottorato internazionale e le iniziative di FBK Junior e Webvalley:

  • il 2 febbraio 2018 si terrà a FBK Povo il secondo “FBK Phd Day”, la giornata annualmente dedicata agli studenti di dottorato FBK che quest’anno prevede la keynote di Elena Cabrio, alumna FBK, con dottorato in Information and Communication Technologies sul trattamento automatico del testo (in particolare sull’analisi semantica), oggi professoressa associata all’Università di Nizza. In questa occasione sarà assegnato anche il premio per il miglior lavoro di dottorato del 2017 e i certificati di eccellenza, rilasciati da FBK agli studenti che hanno ottenuto pubblicazioni di spicco alla fine del percorso di dottorato.
  • dal 5 al 9 marzo 2018, presso il Polo Meccatronica a Rovereto sarà la volta del [Pro]M-Camp – Industry 4.0 Student Challenge, un nuovo progetto che coinvolgerà circa 20 studenti delle scuole superiori di età compresa tra i 17 e i 19 anni. I ragazzi saranno impegnati in una “sfida” finalizzata alla realizzazione di un prototipo in ambito industriale: l’obiettivo è offrire un’esperienza di full immersion all’interno di un laboratorio di nuova generazione come la [Pro]M Facility di Rovereto.
  • dal 17 giugno al 7 luglio 2018 si terrà la diciottesima edizione di FBK WebValley, il campo estivo in data science di FBK dedicato ai giovani talenti tra i 17 e i 18 anni. Partito nel 2001 con l’obiettivo di coinvolgere studenti delle scuole superiori residenti in Trentino Alto-Adige, negli anni è diventata una grande opportunità per studenti nazionali e internazionali per sperimentare la ricerca scientifica. Dalla sua prima edizione ha coinvolto circa 300 studenti. Il tema della Summer School 2018 sarà “Machine Learning for Healthcare with Privacy-by-Design”, tema che sarà poi portato avanti anche durante il resto dell’anno con una serie di progetti realizzati da piccoli gruppi di studenti. Il laboratorio sarà gestito in collaborazione con l’Istituto “Artigianelli” di Trento. Ai ragazzi sarà fornita un’introduzione alla data science e al machine learning, con particolare attenzione alle sfide e ai rischi legati all’uso delle tecniche di apprendimento automatico in ambito sanitario.

 


Autore/i