Future Built on Knowledge

Riparte Innovation Academy, il percorso di Trentino Sviluppo che ha formato 1.500 startupper e imprenditori

January 15, 2018

Il primo appuntamento del nuovo anno si terrà a Rovereto mercoledì 17 gennaio e verterà sull'utilizzo degli open data nel mondo del business

Trentino Sviluppo si prepara ad alzare il sipario sulla quarta edizione dell’Innovation Academy, il percorso formativo per startupper e aspiranti imprenditori promosso in collaborazione con l’Università di Trento, la Fondazione Bruno Kessler, il Progetto Interreg-Osiris ed Enterprise Europe Network. Riconfermati per il 2018 i moduli dedicati alla gestione e finanza aziendale, al marketing, al public speaking e all’accesso ai fondi dell’Unione europea. L’Academy si confronterà poi con i temi legati alla rivoluzione digitale, in particolare con il mondo dei social media, del neuromarketing e degli open data. Proprio a questi ultimi sarà dedicato il seminario di apertura, mercoledì 17 gennaio. Da quest’anno infine, la fortunata iniziativa, che ha già formato oltre 1.500 partecipanti, sarà disponibile anche on demand: ciò significa che i corsisti potranno chiedere di inserire nel programma approfondimenti specifici, basati sui propri interessi o su quanto emerso durante gli appuntamenti curriculari.

Mescolare workshop e lezioni frontali, secondo il principio dell’imparare-facendo: è questa la filosofia che sta alla base dell’Innovation Academy, il percorso formativo per aspiranti e neo-imprenditori avviato da Trentino Sviluppo nel 2015. In questi tre anni l’iniziativa ha coinvolto oltre 1.500 startupper provenienti sia dal Trentino che dalle regioni limitrofe.

Giunta ormai alla sua quarta edizione, l’Academy si prepara a riaprire i battenti nella sua storica sede in Progetto Manifattura a Rovereto assieme a una rete ormai consolidata di partner, quali l’Università di Trento, la Fondazione Bruno Kessler, il Progetto Interreg-Osiris ed Enterprise Europe Network.

Il seminario di apertura, ad ingresso libero, si terrà mercoledì 17 gennaio a partire dalle 14.30 e sarà dedicato alla relazione tra gli open data e il mondo del business. Maurizio Napolitano, coordinatore del Digital Commons Lab di FBK e Francesca De Chiara, ricercatrice alla New York University e coordinatrice dell’Open Data Institute di Trento, spiegheranno come i dati aperti possono essere riutilizzati nelle aziende e quali figure professionali sono necessarie alla loro gestione.

Sempre più infatti l’Academy si propone di affrontare, accanto ai moduli tradizionali quali il business model, il public speaking e l’accesso ai finanziamenti dell’Unione europea, argomenti di stringente attualità, che ruotano intorno al tema della rivoluzione digitale. In quest’ottica sono stati inseriti nel programma del 2018 una serie di approfondimenti legati alla gestione dei social media, al neuromarketing e alla blockchain, già protagonista, assieme ai bitcoin, di un fortunato evento nel dicembre scorso presso la sede di Trentino Sviluppo, con oltre 180 partecipanti provenienti da tutto il Nord Italia e 1.400 visualizzazioni in streaming su Youtube.

E proprio per stare al passo con il rapido mutare della tecnologia, quest’anno l’Innovation Academy diventa anche on demand: ciò significa che a definire il programma non saranno più solo Trentino Sviluppo e i relatori, perché i corsisti stessi potranno chiedere di inserire in calendario approfondimenti specifici, basati sui propri interessi o sulle curiosità emerse durante gli appuntamenti curriculari.