Future Built on Knowledge

Dialogo con Simone Aliprandi: dall’Open Access agli Open Science Data

novembre 10, 2017

Qual è lo stato dell’arte? Quali sono gli strumenti giuridici (licenze) e tecnologici (standard e repository) per diffondere proficuamente i dati della ricerca?

Venerdì 10 novembre 2017 si è tenuto in FBK a Povo il seminario “Dall’Open Access agli Open Science Data” a cura di Simone Aliprandi, dottore di ricerca in Società dell’informazione e avvocato dedito ad attività di consulenza, formazione e ricerca nell’ambito del diritto d’autore e più in generale del diritto dell’ICT. A introdurre il seminario è intervenuto Maurizio Napolitano, a capo dell’unità di ricerca Digital Commons LAB in FBK.

Oggetto del seminario, la rapida transizione in atto grazie alla disponibilità dei dati alla base delle pubblicazioni scientifiche: il dibattito sull’accesso aperto alle pubblicazioni scientifiche è stato inaugurato all’inizio degli anni 2000 ed è diventato ormai maturo.

Ora, anche grazie alla spinta di Horizon 2020, il focus si sta allargando, arrivando a comprendere anche i dati della ricerca in un’ottica di verifica dei risultati e riproducibilità di esperimenti e calcoli.

Nei VIDEO realizzati, l’esperto risponde ad alcuni quesiti aperti e ne indica le conseguenze sia sul piano operativo per quanto riguarda i lavoratori della conoscenza e l’ambito della ricerca in particolare, sia più in generale in termini di democratizzazione dell’attività stessa di ricerca con la possibilità di coinvolger sempre meglio e più diffusamente la cittadinanza sui risultati prodotti e le molteplici applicazioni che se ne possono ricavare.


Autore/i