Future Built on Knowledge

Daniel Ricardo Dos Santos racconta la sua esperienza di dottorato industriale europeo nel progetto SECENTIS

June 1, 2017

Cercavo una bella combinazione fra ricerca accademica e applicazione industriale

Ho deciso di fare domanda per il Dottorato Industriale Europeo SECENTIS quando stavo finendo la mia laurea in Brasile. Avevo avuto una grande prima esperienza con la ricerca durante gli anni del master e volevo continuare a fare ricerca nel campo della sicurezza informatica. Vista la sua natura di EID e i partner coinvolti (FBK e SAP Labs France), il progetto SECENTIS mi è sembrato un bel mix di altissima ricerca accademica e applicazioni industriali, proprio quello che stavo cercando. Inoltre, avevo sempre pensato di fare un dottorato di ricerca all’estero perché credo che per un ricercatore la mobilità sia importante per ampliare la sua prospettiva e la sua rete di contatti.

Sono stato uno dei cinque studenti selezionati per SECENTIS. Gli altri venivano da India, Iran, Tunisia e Ucraina, quindi eravamo una squadra molto internazionale. Ci siamo iscritti come studenti di dottorato presso l’Università di Trento e abbiamo avuto contratti da ricercatori junior FBK per 3 anni. Abbiamo anche trascorso metà del nostro periodo di studio presso i SAP Labs France, a Sophia Antipolis. Il mio ruolo nel progetto è stato quello di sviluppare tecniche relative al controllo degli accessi e al monitoraggio del tempo di esecuzione dei sistemi di gestione dei flussi di lavoro e all’applicazione di queste tecniche a casi d’uso reali suggeriti dalla SAP.

Il periodo e l’esperienza in FBK e SAP sono stati preziosi sia dal punti di vista scientifico che da quello personale. Il lavoro è stato impegnativo e coinvolgente in ogni momento ma sono stato affiancato da bravissimi avisor: Silvio Ranise (FBK), Luca Compagna e Serena Ponta (SAP). Ho avuto la possibilità di partecipare a grandi scuole estive (una delle quali è stata organizzata nell’ambito del progetto), pubblicare il mio lavoro ai massimi livelli e assistere a molte conferenze dove ho potuto presentare il mio lavoro e discutere con i leader nel settore. Conclusasi l’esperienza SECENTIS, ho avuto la fortuna di poter rinnovare il mio contratto in FBK per un altro anno e mezzo, periodo durante il quale ho avuto l’opportunità di espandere il mio lavoro in molte direzioni nuove, ad es., quello dell’analisi della sicurezza delle applicazioni mobili in collaborazione con Poste Italiane.

Il forte sostegno che ho ricevuto costantemente da parte dell’Unità Viaggi e Trasferte, del Servizio Risorse Umane e del Welcome Office, è stato fondamentale per il successo del progetto. Il personale è stato sempre disponibile e molto gentile. Si sono occupati loro dei problemi come viaggi, visti, permessi di soggiorno e corsi di lingua. Una volta difesa la mia tesi e concluso il mio dottorato di ricerca, ho deciso di trasferirmi nei Paesi Bassi per lavorare come ricercatore post-dottorato nel gruppo di sicurezza del TU Eindhoven (TU/e). Il Welcome Office (e in particolare Manuela Bacca) è stato fondamentale per poter trasferirmi al nuovo paese senza troppi problemi.

Attualmente sto iniziando il mio postdoc a TU/e dove metterò a punto sistemi di monitoraggio di rete e rilevatori d’intrusione (nell’ambito del progetto di ricerca europeo CITADEL).

Sono molto contento di aver trascorso questi tre anni e mezzo in FBK. Mi ha dato una solida base scientifica su cui costruire la mia carriera e mi ha permesso di mettermi in contatto con ricercatori che sono i leader del mio campo.


Autore/i