Future Built on Knowledge

FBK partecipa al Mobile World Congress 2018

febbraio 26, 2018

Nel gotha mondiale dei dispositivi mobili e delle tecnologie di settore, la Fondazione illustrerà in particolare i progetti “Munich-Bologna 5G Corridor” e “City Sensing Living Lab”


La Fondazione Bruno Kessler partecipa al Mobile World Congress 2018 – MWC 2018, il convegno internazionale sui dispositivi e le tecnologie mobile che si tiene a Barcellona dal 26 febbraio all’1 marzo. Un’opportunità per confrontarsi con esperti dell’industria e della ricerca sulle tecnologie per l’Internet del futuro in un evento sempre più al centro dell’attenzione internazionale che nella scorsa edizione aveva ospitato oltre centomila professionisti provenienti da più di 200 paesi del mondo.

Nel gotha mondiale dei dispositivi mobili e delle innovazioni di settore, la Fondazione illustrerà in particolare i progetti “Munich-Bologna 5G Corridor” e “City Sensing Living Lab”, dedicati rispettivamente a costituire un percorso per auto connesse che sfrutti la nuova tecnologia 5G e servizi digitali innovativi per i cittadini basati anche sull’Internet degli Oggetti.

Auto connessa, 5G e il corridoio di mobilità Monaco-Bologna

600 km, 3 paesi (Italia, Austria e Germania), 15 partner coordinati da FBK Create-net. Questi i numeri del “corridoio Monaco-Bologna”, uno dei 6 voluti dalla CE per migliorare la mobilità di merci e persone in tutta Europa.  Obiettivo dei “corridoi di mobilità” è quello di progettare e sperimentare la mobilità sicura e sostenibile del futuro attraverso la macchina a guida autonoma, la gestione autonomica di flotte commerciali (camion) e la gestione avanzata delle emergenze. Il fattore tecnologico chiave è il 5G per l’implementazione di un nuovo concetto di veicoli connessi e automatizzati: un ambiente di vita intelligente per soddisfare le esigenze della mobilità nelle città intelligenti e nell’intera rete stradale europea. Il corridoio Monaco-Bologna rappresenterà inoltre il banco di prova per i test su scala transfrontaliera rendendo il progetto di assoluto interesse a livello internazionale.

City Sensing Living Lab

Il progetto “Smart city Lab a Vela” vede il Comune di Trento e FBK collaborare assieme per testare soluzioni innovative di Smart City in un rione specifico di Trento, la Vela. Tutte le attività di questo laboratorio sono strettamente connesse al progetto europeo Stardust del programma Horizon 2020 SCC (Smart City and Communities), permettendo di sperimentare in uno spazio reale e con la collaborazione e la partecipazione di veri cittadini soluzioni smart che saranno poi trasferite a tutta la città una volta verificata l’effettiva utilità delle stesse.  Fra i progetti, CLIMB un sistema IoT (Internetdegli Oggetti) e un’app per la mobilità autonoma dei bambini verso la scuola, evolvendo le logiche dei “Piedibus”.

 


Autore/i