Future Built on Knowledge

Industrial & Public AI Challenge: al via la nuova sfida tecnologica

22 Settembre 2022

L’iniziativa di Fondazione HIT per favorire l’innovazione attraverso l’applicazione dell'intelligenza artificiale nei processi produttivi si apre quest’anno anche alla pubblica amministrazione

Stimolare il dialogo tra mondo della ricerca trentina e sistema socioeconomico in un settore sempre più cruciale come l’intelligenza artificiale, valorizzando le nuove tecnologie ideate sul territorio. È questo l’obiettivo dell’Industrial AI Challenge organizzata da Fondazione Hub Innovazione Trentino (HIT) che – grazie una stretta collaborazione con l’Università di Trento e la Fondazione Bruno Kessler – fa leva sulle competenze di studenti e ricercatori per rispondere al crescente bisogno di innovazione delle imprese e delle amministrazioni pubbliche territoriali. 7  le imprese selezionate a proporre le sfide: Dana Italia (Arco), Microtec (Bressanone), Melinda (Cles), Deltamax (Trento), Pulsar Industry (Rovereto), Terranova (Rovereto) e Vetrosistem (Isera). Novità di quest’anno, rispetto alla prima edizione: a lanciare le sfide non saranno solo le imprese, ma anche la pubblica amministrazione. Per la parte di Public AI Challenge sono state infatti selezionate a partecipare: Meteo Trentino, Azienda Provinciale per i Servizi Sanitari (APSS), Agenzia Provinciale per le Risorse Idriche e l’Energia (APRIE) e il Museo dell’aeronautica Gianni Caproni. 11 settimane il tempo messo a disposizione degli studenti e dei ricercatori per analizzare il tutto e proporre soluzioni di intelligenza artificiale.

Alta formazione e ricerca al lavoro per portare l’innovazione e l’intelligenza artificiale nei processi industriali e nella pubblica amministrazione. L’Industrial & Public AI Challenge di Fondazione HIT – Hub Innovazione Trentino prenderà il via nella seconda metà di settembre e si concluderà il 2 dicembre 2022. Per 11 settimane circa 50 studenti e ricercatori dell’Università di Trento avranno l’opportunità di applicare quanto appreso sui libri lavorando – con il supporto di ricercatori di UniTrento e FBK, e con esperti del settore e startup – alla risoluzione di 11 sfide di innovazione. 7 di queste sono proposte da una rosa di imprese selezionate e 4 da realtà appartenenti all’amministrazione pubblica territoriale.

Le sfide di innovazione mirano ad ottimizzare o trovare la soluzione a problemi che riguardano processi industriali o servizi pubblici, il tutto attraverso l’analisi dei dati, la produzione di statistiche avanzate, la creazione di modelli predittivi basati su machine learning, e suggerimenti utili all’adozione di tecnologie di intelligenza artificiale.

Novità di questa seconda edizione è il coinvolgimento della pubblica amministrazione. L’ambito è quello dell’iniziativa “Science Meets Regions”, progetto europeo vinto dalla Provincia autonoma di Trento e promosso dal Joint Research Centre (JRC) della Commissione Europea per rendere più efficienti i processi decisionali e aumentare l’efficacia dell’introduzione di processi innovativi nelle pubbliche amministrazioni.

Le sfide selezionate per la Public AI Challenge fanno quindi riferimento a dipartimenti, servizi o enti della Provincia Autonoma di Trento – quattro in totale – che hanno deciso di fare un passo avanti nell’adozione dell’intelligenza artificiale. Il Museo dell’aeronautica Gianni Caproni coinvolgerà i giovani talenti nello sviluppo di un’applicazione di intelligenza artificiale che permetta di catalogare per tema le oltre 200.000 immagini che compongono l’archivio della Collezione Caproni, la più antica al mondo a tema aeronautico. Meteo Trentino, che fa parte della Protezione Civile trentina, lancerà una sfida legata alla validazione dei dati meteo provenienti dalle stazioni metereologiche per identificare anomalie ed errori nelle misurazioni. L’Azienda Provinciale per i Servizi Sanitari, in collaborazione con il Neuroinformatics Lab di FBK, proporrà un database di neuroimmagini cerebrali per lo sviluppo di un modello che permetta di ottenere in modo automatico la segmentazione dei principali tessuti cerebrali. Infine, l’Agenzia Provinciale per le Risorse Idriche e l’Energia (APRIE) proporrà lo sviluppo di un modello per prevedere in anticipo i volumi di prelievo irriguo dai corsi d’acqua nel settore agricolo al fine di gestire al meglio i periodi di siccità.

Al termine delle 11 settimane di lavoro i gruppi di studenti e ricercatori presenteranno una soluzione alle sfide proposte. A dicembre è previsto l’evento pubblico finale della Challenge. I risultati delle sfide saranno pubblicati sul sito di HIT.

L’Industrial & Public AI Challenge è un’iniziativa della Fondazione Hub Innovazione Trentino realizzata in collaborazione con la Provincia autonoma di Trento, l’Università di Trento, Fondazione Bruno Kessler, Confindustria Trento, Trentino Sviluppo, DIH – Digital Innovation Hub Trentino Alto-Adige/Südtirol. Il coinvolgimento della pubblica amministrazione ricade nell’iniziativa “Science Meets Regions”, progetto europeo vinto dalla Provincia autonoma di Trento e promosso dal Joint Research Centre (JRC).

Maggiori informazioni sulla Industrial AI Challenge sono disponibili all’indirizzo:
https://www.trentinoinnovation.eu/innova/strumenti-per-linnovazione/ai-challenge/

Maggiori informazioni sulla Public AI Challenge sono disponibili all’indirizzo:
https://www.trentinoinnovation.eu/innova/strumenti-per-linnovazione/public-ai-challenge/

 

COMUNICATO STAMPA HIT


Autore/i