Future Built on Knowledge

Stipulato l’accordo fra FBK, UniTN e Istituto Nazionale di Alta Matematica per il CIRM di Trento

luglio 4, 2017

Il Centro ha promosso finora 300 convegni internazionali a cui hanno partecipato oltre 18.000 matematici di tutto il mondo.

Proprio in questa settimana, in cui si tiene il 300° convegno organizzato dalla sua fondazione, il Centro Internazionale per la Ricerca Matematica (CIRM) conclude una fase che porta l’Università di Trento e l’Istituto Nazionale di Alta Matematica ad affiancare la Fondazione Bruno Kessler nella gestione e promozione del Centro stesso. In questi giorni è stato stipulato un accordo tra i tre enti per collaborare a un laboratorio congiunto, con sede a Trento, cui verrà mantenuta la denominazione “Centro Internazionale per la Ricerca Matematica”, al fine di dare continuità alle attività svolte finora e al tempo stesso di attivare nuove sinergie, sviluppando iniziative a carattere scientifico e di alta formazione, anche con ricadute sul territorio.

“Alla luce dell’importanza sempre più evidente della ricerca matematica, delle sue innumerevoli applicazioni in altre scienze e delle sue ricadute tecnologiche”, spiega il direttore Marco Andreatta, “l’attività del CIRM sarà certamente cruciale nei prossimi anni sia nel mondo della produzione di ricerca che in quello delle sue applicazioni”

Il convegno “Quantum Physics and Geometry”, organizzato a Levico Terme dal 4 al 6 luglio, è il 300° evento internazionale che il CIRM organizza e promuove dalla sua costituzione, nel 1978, come Centro dell’ex Istituto Trentino di Cultura (ITC).

“In quegli anni”, prosegue Marco Andreatta, “l’ITC favoriva la creazione di istituti di ricerca paralleli alla giovane Università, e con il CIRM nascevano anche l’Istituto Storico Italo Germanico, l’Istituto di Scienze Religiose e l’Istituto di Ricerca Scientifica e Tecnologica; centri ed istituti che, a fianco dell’università, hanno contribuito in maniera essenziale allo sviluppo culturale, sociale ed economico del Trentino e più in generale del nostro paese”.

Incaricati da Bruno Kessler a costituire il Centro di Matematica furono Mario Miranda e Giovanni Zacher che si posero l’obiettivo primario di organizzare settimane di seminari e convegni su ricerche matematiche. Da alcuni anni il centro è diretto da Marco Andreatta, coadiuvato da un Comitato Consultivo internazionale di matematici di chiara fama. Nella transizione alla Fondazione Bruno Kessler, l’attività è stata inoltre estesa attraverso programmi di scambio e cooperazione organizzati a Trento, tra ricercatori in matematica provenienti da ogni parte del mondo. Augusto Micheletti è, dalla fondazione, il segretario del Centro.

Il CIRM è un centro di ricerca di alto prestigio internazionale, unico nel suo genere in Italia, confrontabile con analoghi centri come il Newton Institute di Cambridge, il Mathematisches Forshungsinstitut di Oberwolfach, il Mathematical Science Research Institute di Berkeley. Ai 300 convegni promossi finora dal CIRM hanno partecipato oltre 18.000 matematici di tutto il mondo, tra questi molte medaglie Fields (il “premio Nobel per la matematica”) e i più influenti ricercatori nella scienza matematica. Tutte le biblioteche matematiche del mondo posseggono parecchi atti dei convegni tenuti al CIRM e molti progetti di ricerca, articoli e brevetti indicano il CIRM come luogo di incubazione delle loro idee portanti.

Il lavoro comune iniziato con il CIRM è uno degli esempi che danno sostanza all’accordo quadro con Unitn firmato lo scorso maggio e che vedono FBK e l’Ateneo trentino sempre più fianco a fianco nelle sfide della ricerca.


Autore/i