Future Built on Knowledge

Gaetano Cascini

Laureato con lode nel 1996 in Ingegneria Meccanica presso l’Università degli Studi di Firenze, ha conseguito il titolo di Dottore di Ricerca in Progetto e Costruzione di Macchine nel 1999.
Dal 1999 al 2008 è stato Ricercatore presso il Dipartimento di Meccanica e Tecnologie Industriali dell’Università degli Studi di Firenze e dal settembre 2008 è stato chiamato come Professore Associato presso la Facoltà di Ingegneria Industriale del Politecnico di Milano.
I Temi di Ricerca riguardano i metodi e gli strumenti per il problem solving, la progettazione inventiva e l’innovazione sistematica (TRIZ, Knowledge Management e Patent Mining, tecniche di Technology Forecasting ) e l’evoluzione degli strumenti informatici di supporto allo sviluppo prodotto (Computer-Aided inventive problem solving, sistemi CAD Knowledge-Based, tecniche innovative di ottimizzazione topologica).
L’attività di ricerca è documentata da oltre 80 pubblicazioni scientifiche presentate su riviste internazionali e atti di conferenze, e da 8 brevetti in diversi campi industriali.
È stato fondatore e primo presidente dell’associazione italiana Apeiron (Associazione per l’Innovazione Ragionata) e presidente dell’European TRIZ Association (ETRIA) dal 2006 al 2009. Oggi riveste le cariche di Chair del “Computer-Aided Innovation” Workgroup e Communication Officer del Comitato TC-5 (Computer Applications in Technology) di IFIP (International Federation for Information Processing). È inoltre membro del comitato direttivo di ETRIA, del Design Creativity Special Interest Group della Design Society e co-editor della rivista web “TRIZ Journal”.
Ha coordinato progetti di ricerca nazionali ed internazionali ed è responsabile di numerose attività di collaborazione industriali in diversi settori quali abbigliamento e confezioni, automotive, dispositivi di sicurezza per impianti elettrici, elettrodomestici, energie rinnovabili, impianti per l’industria alimentare, macchine operatrici ecc.


Spotlight's articles

  • What if we could simply pick up our cell phones, capture the interesting stuff around us and bring take it into our future 3D virtual lives? To find out more about it, we interviewed two experts in this kind of technology: Paul Chippendale, from FBK, and Gaetano Cascini, from the Polytechnic University of Milan.
    April 4, 2017