Future Built on Knowledge

Dove si sviluppa la casa intelligente

June 6, 2017

Giovedì 8 giugno “SMART HOME NOW!” fa tappa a Rovereto. Il Polo Tecnologico ospita la prima tappa dell’evento dedicato alle abitazioni innovative, in collaborazione con FBK.

Interattiva, semplice e connessa. La casa del futuro sarà un’alleata sempre più attiva del benessere e dell’accessibilità di chi la vive. Dalle serrature intelligenti controllate a distanza ai sensori di regolazione del clima, dagli elettrodomestici interattivi alla gestione delle emergenze, quello dello smart living è un ambito dall’alto potenziale e strategico per lo sviluppo della green economy, anche in Trentino. Giovedì 8 giugno il Polo Tecnologico di Trentino Sviluppo, in via Zeni 8 a Rovereto, ospiterà la prima tappa di Smart Home Now!, l’incontro finalizzato alla nascita di percorsi di filiera e servizi innovativi nel settore. L’evento, organizzato in collaborazione con la Fondazione Bruno Kessler, coinvolgerà fornitori di tecnologie e servizi, startup e professionisti che potranno presentare le proprie idee e trovare partner per realizzarle.

Partirà proprio dal Trentino, e da Rovereto in particolare, il ciclo di appuntamento di Smart Home NOW, l’incontro in campo per sviluppare filiere tecnologiche legate al settore dello Smart Living e lanciare servizi innovativi negli ambiti del comfort, della sicurezza, del care, dell’efficienza, e dell’infotainment.

L’appuntamento è per l’8 giugno presso la sede di Trentino Sviluppo, partner dell’iniziativa insieme alla Fondazione Bruno Kessler.

Per FBK, in particolare, Francesco Miele dell’Unità e-Health del Centro per le Tecnologie dell’Informazione parlerà di “Welfare e IoT: migliorare il servizio pubblico integrando nuovi devices e APP del cittadino” nella speciale sessione dedicata a MODELLI DI BUSINESS E NUOVE OPPORTUNITA’ PROFESSIONALI a partire dalle ore 9.20. Oscar Mayora, altro membro del gruppo e-Health, è membro del giuria dell’evento speciale dedicato a Ageing 2.0 che decreterà le migliori start up in ambito Ageing economy. 

***

Gli eventi Smart Home Now! sono realizzati nei principali innovation hubs, co-working o acceleratori di impresa italiani per facilitare sinergie tra esperienze impiantistiche consolidate e nuove competenze digitali. L’iniziativa nasce nel 2016 da una partnership tra Daivai, azienda creata per accelerare il mercato Smart Living sia in campo che online, e Innovability, organizzatore leader di convegni nel settore dell’Information Technology. Più di 600 aziende ed esperti professionali hanno partecipato alla prima edizione dello scorso anno, con tappe che hanno registrato sempre il tutto-esaurito a Torino, Bologna, Milano e Pisa.

“Lo Smart Living – spiega Paolo Pretti, della Direzione Operativa di Trentino Sviluppo – è un settore sul quale il Trentino può contribuire in modo significativo grazie alle competenze specifiche presenti sul territorio, che abbinano l’alta specializzazione tecnologica all’attenzione per l’ambiente e la qualità della vita. Lo sviluppo di filiere in questo ambito è il linea con quanto previsto dal piano operativo di Progetto Manifattura, il polo trentino della green economy, che vede proprio nel settore casa/domotica uno dei magneti alla base del suo piano di crescita”.

A Smart Home Now! sono attesi fornitori di tecnologie, service providers (assicurazioni, telecom, utilities, cooperative), startup digitali e professionisti locali (progettisti, impiantisti, architetti, ingegneri, system integrators, sviluppatori) per innovare soluzioni e modelli di business che migliorano la qualità di vita in abitazioni, edifici e quartieri intelligenti del futuro. Attraverso pitch, incontri B2B, demo e workshop interattivi i partecipanti potranno individuare partner e prodotti/servizi complementari per inserirsi nelle nuove filiere.

“Il nostro focus sarà sempre su soluzioni che migliorano la qualità di vita e che per vari motivi non esplodono ancora su larga scala” dice Gianpiero Francavilla, founder di DAIVAI e creatore di Smart Home NOW. “Un esempio? Italia è tra i primi paesi al mondo per tasso di crescita di anziani, incidenza di famiglie che abitano in condominio o numero di turisti ospitati: applicare soluzioni innovative (IoT, cloud, intelligenza artificiale) a questi mercati può migliorare la vita delle persone creando allo stesso tempo nuovi settori e posti di lavoro a livello locale”.

Marco Notarnicola, Business Development Manager Yale Smart Living in Assa Abloy partecipa a Smart Home NOW con i propri prodotti per serrature smart: “Il mercato italiano della sharing economy vive un momento di forte espansione. Utilizzare beni e spazi condivisi (affitti brevi, in-home delivery, home healthcare, etc.) per svago o lavoro è sempre più diffuso e le nuove tecnologie sono indispensabili per offrire questi nuovi servizi agli utenti. Le soluzioni di accesso intelligente facilitano enormemente la gestione operativa di queste attività. Consentire l’accesso con chiavi digitali a varie tipologie di utenti o controllare a distanza l’accesso o lo stato di una porta aumenta molto la comodità e la sicurezza”.

Alvise Sinigaglia, Business Development Manager in QNAP, presenta prodotti che vanno ben oltre la pura archiviazione dati: “Con un dispositivo NAS di QNAP è possibile realizzare facilmente qualunque tipo di integrazione per Smart Home/Office e, in generale, qualunque applicazione del settore Internet of Things in ambito residenziale, commerciale e industriale. Grazie alla potenzialità di storage locale e sicuro l’utilizzatore può scegliere sempre la strategia di gestione dati più adatta alle proprie esigenze”.

Dopo la prima tappa trentina, Smart Home Now! proseguirà a Bari il 15 giugno in collaborazione con ImpactHUB Bari e Politecnico Bari e a Roma il 22 giugno con Luiss Enlabs e Lazio Innova. L’evento è rivolto a progettisti, impiantisti, architetti, ingegneri, system integrators, sviluppatori e professionisti di settore (inclusi caregivers) operanti in ambito smart living.

La partecipazione è gratuita, previa registrazione sul sito: www.smarthomenow.it.